Destinazione

Una storia di dinosauri, farfalle, natura e pietre gialle

Arrow
Calendar
Calendar

Scoprite bellezze naturali nascoste

Valle & Istria

L’Istria è la più grande penisola croata che occupa l’estremo occidente del paese: unica e magnifica, bagnata dall’Adriatico che ne ha inciso il suolo regalandole una costa frastagliata, lunga 445 km, mille insenature, isole e isolotti. Come una corona, a nord la zona montuosa della Cicciaria e del Monte Maggiore che raggiunge i 1401 m sopra il livello del mare.

I primi abitanti a noi noti dell’Istria furono gli Histri, dai quali deriva il nome della penisola. Numerosi popoli e culture hanno lasciato le proprie impronte nell’architettura, negli affreschi e nel ricco patrimonio sacro della nostra regione. Nella penisola infatti, si sono conservati numerosi esempi preziosi di architettura urbana e sacra di tutte le epoche.

L’Istria occupa un’area di 2820 chilometri quadrati, contraddistinti da tutta una serie di diversità: nell’entroterra le splendide cittadine sistemate in cima ai colli, sovrastanti ampi campi variopinti, interrotti da colline ombrose immerse in una ricca vegetazione mediterranea, tra la quale fanno capolino oliveti e vigneti che digradano lentamente fino alla costa e al suo mare cristallino. Venite a scoprire le bellezze delle città costiere, ascoltate una delle tante storie dei pescatori e immergetevi nella tradizione locale assaporando le semplici ma gustosissime sarde e un bicchiere di malvasia.

Durante il vostro soggiorno in Mon Perin, non perdete l'occasione di visitare alcune destinazioni turistiche in Istria. Con un viaggio di 20 – 30 minuti in macchina si raggiungono interessanti località ricche di storia, con un patrimonio culturale che ne denota le diverse radici storiche e tradizioni locali mantenute vive fino al giorno d’oggi.

Pola

Colonia Pietas Iulia  Pola (il nome datole dagli antichi Romani) inizia a scrivere la sua storia 3 000 anni fa. La città costruita nella bellissima baia marina, su sette colli, rivela molte storie belle ed interessanti. Oggi la città dai molti colori e suoni vive in un intreccio armonioso di storia e contemporaneità, di abitanti del luogo e di turisti.

Rovigno

Per l'enorme patrimonio storico e i moltissimi aspetti peculiari del luogo, la Rovigno di oggi è una delle più interessanti e delle più belle città del Mediterraneo. Il luogo splende di una bellezza unica che attira visitatori da tutto il mondo. Le sue belle stradine lastricate, le mura rinascimentali, le eleganti chiese, le numerose gallerie artistiche all'aperto, i rinomati ristoranti, la vista sul blu infinito del mare ornato da ventidue isole e isolotti, fanno di Rovigno un’autentica perla del Mediterraneo.

Parenzo

Parenzo, in passato colonia romana, è un ottimo esempio di architettura urbana romana, con la rete stradale ortogonale rimasta intatta fino ad oggi. Durante il regno dell’imperatore bizantino Giustiniano, Parenzo raggiunse il suo massimo splendore, che si può ammirare tuttora visitando la Basilica Eufrasiana, patrimonio dell’umanità introdotta nell’elenco dell’UNESCO.

Parco nazionale di Brioni

Brioni è l’unico parco nazionale in Istria: le sue 14 isole di 736 ettari di superficie sono ancor oggi un magico gioco della natura, unico nel suo genere, il quale unisce in un unico luogo rare e magnifiche specie animali e una flora particolarmente ricca. È uno dei più bei arcipelaghi del Mediterraneo.

Montona

Montona è una città monumento, un'antica acropoli istriana che si erge in cima a una collina alta 277 m, il cui aspetto attuale ha origine nel Medioevo (XII - XIII secolo). La scalinata istriana più lunga ci porta con i suoi 1052 scalini in cima alla collina di Montona e alla sua piazza centrale di stile veneziano. Ai piedi di Montona infiniti vigneti nei quali si producono le tipiche varietà di vino istriane, il terrano e la malvasia. Il bosco di Montona che si estende per chilometri lungo la valle del fiume Quieto è il luogo dove crescono i famosi tartufi, apprezzatissimi bulbi sotterranei che vengono raccolti in questa zona con l'aiuto di cani addestrati a tale scopo.

Colmo

Colmo (Hum), la città più piccola del mondo, “capitale” di una squisita grappa, si erge su una collina sovrastante la sorgente del fiume Quieto. La cittadina di Colmo è lunga cento metri, e larga soltanto trenta. L’eterna cittadella e le sue viuzze di pietra, le eleganti chiese, le mura di cinta, gli antichi graffiti glagolitici di 600 anni e la vecchia usanza di eleggere il suo podestà seduti attorno al tavolo di pietra (tradizione viva ancora oggi), è un’autentica finestra  sull’antico passato di un popolo fiero che nei secoli ha dovuto affrontare una vita turbolenta.

Rimaniamo connessi